ROMA EUROPA MONDO

Tags: DIRITTI

Piazza Fontana: a migliaia in corteo a Milano contro ogni fascismo

Ieri un migliaio di persone hanno sfilato a Milano per ricordare la strage di Piazza Fontana del 12 Dicembre 1969. Quel giorno, una bomba esplose nella Banca Nazionale dell’Agricoltura causando la morte di 17 persone e il ferimento di 88.

La strage di 47 anni fa fu l’avvio della strategia della tensione che si dipanò per tutti gli anni ’70. “Destabilizzare per stabilizzare”, così potrebbe essere riassunta la strategia degli apparati di potere di quegli anni. Una serie di stragi tra le quali quella di Piazza della Loggia a Brescia e quella del treno Italicus con lo scopo di porre un freno alle lotte, normalizzare e “responsabilizzare” il più grande partito comunista dell’Europa occidentale e rafforzare il blocco di potere.

La colpa del massacro del 12 Dicembre fu immediatamente buttata sulle spalle dei movimenti anarchici dai vari apparati dello Stato. Giuseppe Pinelli, trattenuto illegalmente, morì precipitando dal quarto piano della Questura di Milano. Pietro Valpreda fu riconosciuto innocente dopo un lunghissimo calvario

.

Per quella strage sono stati ritenuti responsabili (anche se non più processabili perché già assolti in via definitiva negli anni ’80) i neofascisti veneti di Ordine Nuovo Freda e Ventura.

Ieri un corteo quindi. C’è una parte della città che, nonostante lo scorrere del tempo, non dimentica.

La manifestazione è partita da Piazza Fontana e si è conclusa in Piazza della Scala, davanti a Palazzo Marino.

Un corteo declinato anche all’oggi, con un passaggio sotto il Consolato Turco dove è stata contestata la politica sempre più autoritaria del governo Erdogan con gli arresti dei deputati del partito laico, filo-turco e di sinistra HDP, la guerra nel Sud-Ovest del paese contro la minoranza curda e l’intervento in Siria in funzione anti-turca.

Triste il fatto che la manifestazione si sia svolta nello stesso giorno in cui il murales antifascista di Niguarda dedicato alla partigiana Lia è stato deturpato da simboli neofascisti per l’ennesima volta.


*Tratto da Milano in Movimento

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

LIVE STREAMING

Tags: martedì 18 luglio 2017
Giornate in Memoria del bombardamento del 19 Luglio 1943

Giornate in Memoria del bombardamento del 19 Lugli...

San Lorenzo
Tags: martedì 25 luglio 2017
Fresca Estate al Corto Circuito

Fresca Estate al Corto Circuito

@ Corto Circuito
Tags: giovedì 27 luglio 2017
Estate Garibaldina presenta: #BENESSERE

Estate Garibaldina presenta: #BENESSERE

@ Casale Garibaldi
Tags: giovedì 27 luglio 2017
Laboratorio di Cinema Forte Prenestino

Laboratorio di Cinema Forte Prenestino

@ Forte Prenestino
Tags: mercoledì 02 agosto 2017
Quel cancello verde

Quel cancello verde

@ Casa Internazionale delle donne

Articoli più letti

Il buonista, il vigliacco, il mostro

Il buonista, il vigliacco, il mostro

07 Ago 2017 - Tiziano Trobia
Possiamo non essere d'accordo con Maduro, ma non possiamo appoggiare una destra violenta

Possiamo non essere d'accordo con Maduro, ma non p...

10 Ago 2017 - Cristina Sada Salinas*
Cartoline da una valle ad alta felicità

Cartoline da una valle ad alta felicità

02 Ago 2017 - Riccardo Carraro
I treni per Cannes

I treni per Cannes

04 Ago 2017 - STAMP