dinamo school

In Amazzonia

MONDO

La notte in fiamme

di Nacho Yuchark e Sergio Ciancaglini

Un incendio che non stupisce più sulla via del ritorno da Xapurí, la terra di Chico Mendes

roma

ROMA

Taxiwriter 14. È ancora Trinità

di Andrea Panzironi
Tra una corsa e l’altra alla guida del suo mezzo, Andrea Panzironi riflette, discute e osserva gli angoli di città in cui la storia ha lasciato delle tracce. Il quattordicesimo racconto per dinamopress

mondo

MONDO

Israele, è finita l’epoca di Netanyahu?

di Riccardo Carraro
L’ultima tornata elettorale consegna a Israele una situazione di stallo che potrebbe protrarsi a lungo. Eppure, nonostante sia data per molto probabile un’uscita di scena di Netanyahu, sembra ancora lontana una vera svolta politica

italia

EUROPA

Povero Nietzsche, povera storia

di Ubik
Una discussa risoluzione del Parlamento europeo equipara nazismo e comunismo e riscrive la storia della Seconda Guerra Mondiale a "cazzo di cane".

cult

CULT

All’origine del presente: le esistenze in bilico del 1977

di Gabriele Salvatori
Dove nascono e cosa hanno portato con loro gli eventi del 1977? Chi vi ha partecipato, con quali intenzioni? Quali erano i rapporti con il decennio precedente e quali quelli con l’epoca contemporanea? Sono le domande che guidano la bella raccolta di saggi storici a cura di Monica Galfré e Neri Serneri, "Il movimento del '77. Radici, snodi, luoghi" (Viella)
CULT

C’era una volta a… Hollywood

di Andrea Bellavita

Il nono film di Quentin Tarantino, uscito in questi giorni in sala in Italia, è una lettera d’amore all’industria del cinema, vista a partire dal 1969 quando a Hollywood gli studios erano in declino e la TV iniziava la sua ascesa. Ma lungi dall’essere un’operazione nostalgia, il film è abitato da uno sguardo malinconico che più che parlare della storia riguarda l’immagine cinematografica di oggi

europa

EUROPA

Rotta balcanica: cosa ci dicono le frontiere chiuse dell’est

di Giovanni Simone
Attraverso gli accordi di respingimento bilaterali tra l'Italia e i paesi dell'est Europa si sta facendo passare l’idea che nei Balcani le frontiere (anche interne all’UE) esistano ancora, almeno per una parte della popolazione del mondo, almeno per chi non viene considerato, a priori, degno di costruirsi una vita in Europa.
EUROPA

Germania, la rabbia dell’est

di Lorenzo Monfregola
Nonostante la tenuta dei partiti al governo, l’ultima tornata elettorale nelle regioni della Germania dell’Est conferma la crescita e il consolidamento della destra nazionalista e identitaria di Alternative für Deutschland. Per comprenderne le ragioni, bisogna ritornare all’eredità della ex-DDR e agli esiti di una riunificazione incompleta
EUROPA

Estradizione sospesa e possibile scarcerazione per Vincenzo Vecchi

di redazione
Nella seconda udienza, il giudice accoglie le istanze della difesa. Mandato d'arresto europeo e richiesta di estradizione giudicate lacunose. E si aprono degli spiragli per la libertà vigilata fino alla sentenza definitiva sull'eventuale consegna alle autorità italiane

opinioni

video

Non Una Di Meno torna in piazza contro il Ddl Pillon, la cui discussione è rimandata a settembre. Centinaia a Roma, flash mob e presidi in molte città d’Italia

Restiamo Umani contro le ispezioni razziste sui bus

La due giorni di Mediterranea

8m a Roma: il corteo

speciali

MOVIMENTO

L’attuale inattualità di Elvio Fachinelli

di DINAMOpress
Speciale di DINAMOpress dedicato a Elvio Fachinelli. Medico psichiatra, psicanalista, militante, Fachinelli ha percorso il lungo ’68 italiano attraversando i "fuori tema" del femminismo, della sessualità, dell'infanzia, dei movimenti non autoritari. Nell’epoca oscura che stiamo vivendo, questa raccolta di testi e interventi vuole riscoprire l’“attuale inattualità” del suo pensiero
MOVIMENTO

Ma l’amor mio non muore: speciale Primo Moroni

di redazione
Speciale di DINAMOpress dedicato ai venti anni della scomparsa di Primo Moroni, militante rivoluzionario, intellettuale, instancabile e visionario organizzatore della cultura indipendente, fondatore della libreria Calusca di Milano. Alla sua figura è legata la memoria del lungo Sessantotto italiano così come i germi dell'immaginario politico dei movimenti del nostro presente