europa

EUROPA

Dallo sciopero delle donne all’internazionale femminista. Voci dalla Polonia.

di Elżbieta Korolczuk, Ewa Majewska, Julia Kubisa, Katarzyna Rakowska
Un'analisi approfondita del movimento femminista polacco: dalla fine dell'Unione Sovietica alle recenti mobilitazioni di massa. «C'è bisogno di un’internazionale femminista: il femminismo è già la più importante forza politica antifascista, in Polonia e a livello globale»

italia

ITALIA

Crisi balneare

di Francesco Raparelli
Borioso come pochi, inscalfibile sui social e nei sondaggi, Salvini sembra averla sparata troppo grossa, anche per i poteri forti che senz’altro, ai grillini, continuano a preferire lui. Le questioni geopolitiche, in particolare quella europea, sono forse più importanti di quanto sembrano per capire cosa accadrà nelle prossime settimane

mondo

roma

cult

CULT

La curva come soggetto: il caso tarantino

di Gaetano De Monte
Il libro Sul tifare il Taranto. Indagine etnosemiotica intorno a una disaffezione (Società editrice Esculapio, pp. 208) è il risultato della ricerca condotta da Michele Dentico e promossa dall’Università di Bologna sul fenomeno del tifo calcistico organizzato nella città pugliese

video

Non Una Di Meno torna in piazza contro il Ddl Pillon, la cui discussione è rimandata a settembre. Centinaia a Roma, flash mob e presidi in molte città d’Italia

Restiamo Umani contro le ispezioni razziste sui bus

La due giorni di Mediterranea

8m a Roma: il corteo

speciali

MOVIMENTO

L’attuale inattualità di Elvio Fachinelli

di DINAMOpress
Speciale di DINAMOpress dedicato a Elvio Fachinelli. Medico psichiatra, psicanalista, militante, Fachinelli ha percorso il lungo ’68 italiano attraversando i "fuori tema" del femminismo, della sessualità, dell'infanzia, dei movimenti non autoritari. Nell’epoca oscura che stiamo vivendo, questa raccolta di testi e interventi vuole riscoprire l’“attuale inattualità” del suo pensiero
MOVIMENTO

Ma l’amor mio non muore: speciale Primo Moroni

di redazione
Speciale di DINAMOpress dedicato ai venti anni della scomparsa di Primo Moroni, militante rivoluzionario, intellettuale, instancabile e visionario organizzatore della cultura indipendente, fondatore della libreria Calusca di Milano. Alla sua figura è legata la memoria del lungo Sessantotto italiano così come i germi dell'immaginario politico dei movimenti del nostro presente