in evidenza

europa

italia

ITALIA

194 quarant’anni dopo, la difesa di una conquista

di Simona de Gennaro
Sabato 26 maggio alle 17 partirà da piazza dell'Esquilino il corteo per i quarant'anni della legge 194 che depenalizzava l'aborto. Una legge frutto delle lotte femministe che ancora oggi non vede la sua piena applicazione a causa dell'obiezione di coscienza e subisce attacchi continui

mondo

MONDO

Una marea verde per l’aborto legale in Argentina

di Clarisa Gambera e Giuliana Visco
Nei giorni in cui in Italia si festeggiano i 40 anni della legge 194, in Argentina si voterà la legge per l'aborto legale al Congresso. Le voci delle donne dall’altra parte del mondo ci stimolano a cercare altre storie, singolari e collettive in cui la battaglia per l’accesso all’aborto diventa corale, moltitudinaria, decisiva nei processi di soggettivazione e nella conquista di nuovi diritti.

cult

CULT

La potenza immaginaria della valle della Caffarella

di Mariateresa Curcio
Per il terzo appuntamento di ROMA NASCOSTA si parla di Ninfe, fonti, Re, Imperatori e lotte pubbliche, un percorso nell'immaginario dal basso della splendida valle della Caffarella, sito archeologico e parco naturale che negli anni Settanta è stato sottratto alla speculazione privata e riportato all'uso comune
CULT

I cowboy non vincono mai

di Angelo Bonfanti

A dispetto delle molte semplificazioni e luoghi comuni giornalistici, la scrittura di Max Pezzali presenta una sorprendente e per molti versi inedita complessità e stratificazione di temi: da uno sguardo realista nei confronti degli spazi e delle forme di vita della provincia a una visione per nulla semplificata dei rapporti d’amore

roma

MOVIMENTO

La Notte Bianca e la sfida della cultura autogestita

di Notte Bianca - La Sapienza
Per il decimo anno consecutivo, il prossimo 8 giugno si svolgerà la Notte Bianca degli studenti. L’edizione di quest’anno tuttavia, si scontra con la nuova politica de La Sapienza orientata a impedire le iniziative autogestite degli studenti e a rendere accessibile l'università solo a privati e investitori

approfondimenti

speciale marx

CULT

Marx, finalmente: intervista a Paolo Virno

di Francesco Raparelli
Festeggiamo i duecento anni di Marx con uno speciale che raccoglie materiali inediti e stralci della nuova edizione de "Il Manifesto comunista" (per i titoli di Ponte alle Grazie, a cura del collettivo C17). Cominciamo con un'intervista a Paolo Virno che chiarisce l’attualità del rivoluzionario tedesco e del suo pensiero
CULT

Tradurre il Manifesto nel tempo della rivolta femminista

di Veronica Gago

Il nuovo spettro che si aggira per il mondo è quello femminista che, emerso con la rivolta globale di donne e persone LGBTQ, ha riprodotto e amplificato le istanze femministe. Lo sciopero sociale ha costituito la forma di lotta che ha reso visibile lo sfruttamento economico e la violenza sulle donne

speciale primo moroni

MOVIMENTO

Ma l’amor mio non muore: speciale Primo Moroni

di redazione
Speciale di DINAMOpress dedicato ai venti anni della scomparsa di Primo Moroni, militante rivoluzionario, intellettuale, instancabile e visionario organizzatore della cultura indipendente, fondatore della libreria Calusca di Milano. Alla sua figura è legata la memoria del lungo Sessantotto italiano così come i germi dell'immaginario politico dei movimenti del nostro presente

video

Notte Bianca 2018 - Smascheriamo l'Università di Carta!

+++ GUARDA E CONDIVIDI IL VIDEO+++ Ci siamo! Finalmente abbiamo la data della Notte Bianca 2018. Prima, però, abbiamo qualcosa da dire. La Notte Bianca comincia adesso! SMASCHERIAMO L'UNIVERSITA' DI CARTA!

Pubblicato da Notte Bianca Sapienza su lunedì 14 maggio 2018

Notte Bianca Sapienza

Video-pillole femministe per i 40 anni della legge 194

Video-pillole femministe per i 40 anni della legge 194 Da oggi e nelle prossime settimane Non Una Di Meno - Roma lancia una serie di video-pillole sui 40 anni della legge 194. Raccontiamo i movimenti femministi che dall’Italia alla Polonia e l’Argentina lottano per l’accesso alla contraccezione gratuita e all’aborto libero e sicuro. A Roma incontriamo le donne che difendono e animano i consultori. Ascoltiamo le voci delle attiviste che negli anni Settanta, si sono battute per depenalizzare l’aborto e quelle delle ragazze per cui oggi l’accesso a contraccezione e interruzione volontaria di gravidanza è un percorso a ostacoli. Il primo video ci porta a Via Delle Resede 1, nel quartiere Centocelle, dove l’assemblea delle donne si oppone allo smantellamento dei consultori. Qui Antonella, una avvocata e mamma ci racconta la loro protesta. Vi invitiamo a condividere con NUDM video e immagini che raccontano le vostre esperienze e desideri su sessualità, contraccezione e interruzione di gravidanza. E il 22 e il 26 maggio vi aspettiamo nelle piazze. Perché sui nostri corpi e sulle nostre vite decidiamo noi! Non Una Di Meno - Roma

Pubblicato da DINAMOpress su venerdì 11 maggio 2018

Video-pillole femministe per i 40 anni della legge 194

Basket beats borders: lo sport rompe i confini del campo profughi e sbarca a Roma

BASKET BEATS BORDERS: LO SPORT ROMPE I CONFINI E SBARCA A ROMA Domani 12 maggio a Esc Atelier, per il secondo anno lo sport popolare romano incontra il campo profughi di Shatila e dà l'opportunità, ad alcune delle cestiste palestinesi del Real Palestine Youth F.C., di incontrare le squadre femminili di basket Atletico San Lorenzo, All Reds e Les Bulles Fatales. Dalle 19, presso via dei Volsci, si presenterà il progetto in un incontro-confronto, cui seguirà la musica di @Georgia Lee, Miz Chiara, Alessandra Greco e Lady Maru. Per capire meglio la portata dello scambio, l'anno scorso abbiamo incontrato due delle ragazze palestinesi venute a Roma, i loro allenatori e chi ha ideato l'iniziativa. In un video ci raccontano la loro esperienza. Video di Alice Corte e Camillo Pasquarelli. Pagina Facebook: Basket Beats Borders Evento di sabato: Electro Beats Borders

Pubblicato da DINAMOpress su venerdì 11 maggio 2018

Basket Beets Borders: a Roma lo sport rompe i confini del campo profughi

SIGILLI ALL'ANGELO MAI. GIÙ LE MANI DAGLI SPAZI DI ROMA!

SIGILLI ALL'ANGELO MAI. GIÙ LE MANI DAGLI SPAZI DI ROMA! Intervista a Sylvia, attrice, attivista dell’ ANGELO MAI Questa mattina la Polizia Locale e il Dipartimento Patrimonio sono arrivati a ''riacquisire l'immobile''. Sigilli, dunque, all' Angelo Mai, spazio indipendente per l’arte, laboratorio, teatro sperimentale, hub culturale nel cuore di Roma. Un altro attacco ai luoghi culturali attraversati da tutta la città. Giù le mani dagli spazi sociali e culturali. Tutti all'Angelo Mai!

Pubblicato da DINAMOpress su venerdì 4 maggio 2018

Sigilli all'Angelo Mai