Crisi di governo. Si succedono vari scenari, tutti brutti

Comunque vada a finire il braccio di ferro sul governo fra Mattarella e le due formazioni populiste che hanno presentato il famoso “contratto”, ci sono quattro punti già chiari: che Salvini ha vinto la partita, che Di Maio è in affanno, che Conte è irrilevante e che il Pd è fuori gioco