Bussola

domenica 30 settembre 2018, Forte Prenestino

Info: domenica 30 settembre 2018 domenica 30 settembre 2018 11:00 23:30 Forte Prenestino
via federico delpino Roma

Sesta sagra del Peperoncino Rebelde

Domenica 30 Settembre 2018
SESTA 
SAGRA DEL PEPERONCINO REBELDE al CSOA FORTE PRENESTINO!
“Cibo, musica, serigrafia, artisti e artiste dall’Italia e dall’America Latina per sostenere l’autonomia in Messico”

Come da tradizione torna nell’ultima domenica di Settembre la SAGRA DEL PEPERONCINO REBELDE in quel della storica occupazione di Centocelle.
Peperoncini di ogni genere e produttori, cibo per tutta la giornata, musica con tanti gruppi dal vivo e dj set, serigrafie, arti grafiche, libri, performance, fotografia, artisti dall’Italia, dall’America Latina e dal Mondo.. ..
E come se non bastasse: Piñatas e giochi per bambini, contest di cumbia, l’immancabile gara a premi dove si affrontano i discepoli del re Peperoncino in una sfida alle barriere del piccante…..e tante altre sorprese!
Tutto, come da sempre, a sostegno dei progetti de La Pirata in Messico.

«L’arte, sorelle e fratelli, compagne e compagni, è tanto importante perché è ciò che illustra
qualcosa di nuovo nella vita, tanto differente, e si può comparare quanto illustrato nella vita reale,che non mente.»
(Subcomandante Insurgente Moisés.)


Durante il pomeriggio saranno le arti grafiche ad essere protagoniste; quest’anno lo spazio del 
CompArte sarà dedicato alle tecniche di stampa manuale come serigrafia e xilografia: pratiche che, partendo da una semplicità di esecuzione, permettono di aprire spiragli comunicativi dai quali immaginare e far vivere un mondo migliore; tutti i legami, le attenzioni, le passioni e le idee che danno vita alle autoproduzioni saranno sui banchetti delle diverse realtà presenti.
L’idea di dedicare questo spazio all’arte nasce dal voler riportare con umiltà, nel nostro calendario e nella nostra geografia, il festival “CompArte por la Humanidad” convocato dall’EZLN in Chiapas, Messico, dove ogni anno artisti da ogni parte del globo giungono per condividere le proprie esperienze di vita e di lotta, contribuendo a mantenere aperta quella crepa,contro il muro del capitale che i fratelli e le sorelle zapatiste quotidianamente cercano di allargare.
Per tutta la giornata interventi dal palco racconteranno esperienze di lotta dal basso in Messico e sarà visionabile la mostra fotografica di SIMONA GRANATI dedicata al “primero encuentro internacional, politico, artistico, deportivo y cultural de mujeres que luchan” svoltosi all’interno del caracol di Morelia, Chiapas a marzo di quest’anno.

LA PIRATA è una piattaforma di solidarietà internazionale autogestita e non sovvenzionata da istituzioni governative o di partito. È una cooperazione politica internazionalista creatasi con quattro gruppi libertari: il collettivo Nodo Solidale di Roma, il Collettivo Zapatista “Marisol” di Lugano, Nomads dell’XM24 di Bologna e il Grassrootsprojects di Amsterdam. I progetti qui descritti sono promossi e sostenuti da ogni singolo collettivo della piattaforma.
Tutte le istanze portate avanti dalla pirata sono visionabili sul sito www.lapirata.indivia.net.

Link al videodocumentario delle passate edizioni della sagra: https://vimeo.com/266491926

Bands & Djs presenti: Alfredo el Bachatero , Radio Torre, Los3saltos, Matu Y Pandilla – Raiz, El Pinche Perro, La Eaquina del Soul

C.S.O.A. Forte Prenestino
Via Federico Delpino – Centocelle – Roma
Web: www.forteprenestino.net
Mail: segreteria@forteprenestino.net
Tram: 5-19-14 Bus: 542-544
Metro C: fermate Gardenie e Mirti
Tel: 0621807855

Il Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986.
E’ un centro sociale, un luogo di socialità, incontro, divertimento e organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, visioni, energie e di saperi. Il Forte sperimenta un’organizzazione del proprio spazio e delle proprie attività basata sulla libera associazione di individui uniti/e da una progettualità e da un’etica condivisa. E’ per questo che il forte sperimenta il non-lavoro e modelli di vita autogestiti, sperimenta un’altra socialità e un’altra economia perché è parte una realtà immensa e variegata, di chiunque combatta ogni giorno perchè sia possibile un altro mondo, fatto di individui liberi/e uguali e solidali. Per questo il forte è antifascista, antisessista, antirazzista, antiproibizionista.