Bussola

martedì 26 giugno 2018, Giardini del Verano

Info: martedì 26 giugno 2018 martedì 26 giugno 2018 19:00 21:00 Giardini del Verano
Piazzale del Verano Roma

Sessantotto, cos’è stato e cosa ci ha lasciato (manifestolibri)

’68 In Presa Diretta, una collana diversa dalle altre. A 50 anni dal movimento del 1968 manifestolibri ripropone, senza alcuna modifica dalla loro prima pubblicazione, due libri di rara autenticità: L’anno degli studenti di Rossana Rossanda e Considerazioni sui fatti di Maggio di Lucio Magri, usciti nel giugno del 1968 per l’editore De Donato di Bari nella collana Dissensi. Entrambi i volumi sono stati scritti quando quell’anno storico era ancora in corso e dunque di quei fatti racconta. I due testimoni d’eccezione partirono alla volta di Parigi attratti dalla necessità di dare una lettura politica a quello che passerà alla storia con il nome di Maggio francese. Per questo i due libri si presentano come fossero un reportage giornalistico. Solo che i reporter sono un po’ speciali: come tutti sanno, Rossana Rossanda e Lucio Magri sono stati direttori della rivista Il manifesto (poi quotidiano e anche organizzazione politica), la cui pubblicazione costò allora al suo gruppo promotore la radiazione dal Partito Comunista Italiano.
Quell’insorgenza studentesca innescò un movimento che acquisì un orizzonte politico ben più ampio, creando una rottura dolorosa dettata dai molti contrasti che erano andati emergendo per tutti gli anni ‘60. Cosa è stata e cosa ha lasciato quella favolosa stagione di rivolte? A partire dai volumi di Rossana Rossanda e Lucio Magri.

Martedì 26 giugno (ore 19), giardini del Verano a San Lorenzo (Roma)

’68 In Presa Diretta
protagonisti di allora e studenti di oggi a confronto

Intervengono:

Luciana Castellina (giornalista e scrittrice)

Lorenzo Zamponi (Scuola Superiore della Normale)

Aksel Nikaj (Unione degli Studenti)

In collaborazione con il circolo ARCI Sparwasser