Bussola

venerdì 11 ottobre 2019, Casa Internazionale delle Donne

Info: venerdì 11 ottobre 2019 domenica 13 ottobre 2019 11:30 14:30 Casa Internazionale delle Donne
Via della Lungara 19 Roma

La Vita al Lavoro, Il Senso dei Lavori

Il programma del Convegno internazionale che si svolgerà a Roma nei giorni 11 12 13 ottobre. E’ la seconda puntata, questa volta dedicata al lavoro e ai lavori, del percorso “Libertà delle donne nel XXI secolo”, iniziato due anni fa con “pensieri e pratiche oltre i fondamentalismi
http://libertadonne21sec.altervista.org/programma-2019/
INFO: donne21.org@gmail.com
Qui sotto i posti letto disponibili presso la foresteria Orsa Maggiore!
http://libertadonne21sec.altervista.org/avviso-alle-partecipanti-al-convegno-internazionale-11-12-13-ottobre-2019/
PER ISCRIVERSI QUI.

Convegno internazionale

Libertà delle donne nel XXI secolo 2019

“LA VITA AL LAVORO, IL SENSO DEI LAVORI: pensieri e pratiche femministe”

Roma, Casa Internazionale delle Donne, 11-12-13 ottobre 2019

venerdì 11 ottobre h. 16.30 Accoglienza***

ore 17.00 Apertura

saluto della Casa internazionale delle Donne – Francesca Koch. Video all’inizio 10’
saluto di Katerina Anastasiou (Transform Europe) 10’
Presentazione del Convegno: senso del convegno e sua articolazione / 15’ – GIULIANA BELTRAME

Introduzioni: Il quadro generale, analisi e riflessioni – Antonella Picchio (Uni Modena e Reggio Emilia) 25’
Lavoro e welfare in Europa: i dati – Giovanna Vertova (Uni Bergamo) 25’
Presentazione numero di DWF “Lavori aperti” 19,30-20 con la curatrice Sandra Burchi, docente all’Università di Pisa
sabato 12 ottobre Prima sessione

coordinano ALESSANDRA MECOZZI – CHIARA GIUNTI

ore 9,30 (10.00 inizio effettivo)-13,30 – contributi di 15’ – spazio a domande e interventi di 3’

IL QUADRO DELLA SITUAZIONE (2 panel)

— LA VITA AL LAVORO

— TRASFORMAZIONI NEL LAVORO e POLITICHE REGRESSIVE IN EUROPA

1. Tania Toffanin (Uni Padova) Lavoro produttivo e riproduttivo

2. Enrica Rigo (Uni Roma 3) – Migrazioni, mobilità e riproduzione sociale

3. Annick Coupè – Egalité dans la loi, mais inegalités dans la realité (Attac France)

4. Heidi Meinzolt (WILPF, Germania) – I diritti delle donne oltre il caso delle aziende

5. Pilar Garçia Carrasco (Sindaca di El Bosque, Spagna, attivista femminista)

6. Borbàla Juhasz (Hungarian Women’s Lobby) Backlash in women’s rights, the „gender ideology” debate , the labour market and „family mainstreaming” in Central-Eastern Europe

7. Skerdilajda Zanaj (associata di Economia e gender officer presso l’università del Lussemburgo) – Il divario di genere in Abania

Seconda sessione ore 15-19,30 contributi di 15’ – spazio a domande e interventi di 3’ coordinano BARBARA PETTINE – GIULIANA BELTRAME

IL SENSO DEL LAVORO (2 panel)

— IDENTITÀ, AUTONOMIA E PERCORSI DI VITA

–RIPRODUZIONE-SOCIALE-E-LAVORI-NON RICONOSCIUTI

1. Cinzia Arruzza (New School for Social Research – New York) in video La crisi della riproduzione sociale

2. Zoe Vicentini (Dottoranda La Sapienza Roma) Per amore e per soldi…

3. Claudia Candeloro (UNI Bologna )Il diritto del lavoro e i diritti delle lavoratrici

4. Silvia Curcio, Italia D’Acierno Nina Leone (operaie Fiat) Testimonianze

5. Lidia Fernandez (attivista, Portogallo) – Meaning of work: Moral obligation, commodity or way to emancipation?

6. Edda Pando (attivista femminista e diritti migranti) Il paradigma “migrante”

7. Sara T.Y. Doghmash (studentessa Palestina) – La mia esperienza. Studio lavoro lotta delle donne palestinesi

Domenica 13 ottobre Terza sessione – coordinano NICOLETTA PIROTTA e ALESSANDRA MECOZZI

ore 9,30-15 contributi di 10’ – anche in brevi video

LOTTE E ALTERNATIVE (2 panel)

— AUTORGANIZZARSI E FARE RETE; NUOVE FORME DI LOTTA E SCIOPERO FEMMINISTA GLOBALE

— MUTUALISMO E SOCIAL COMMONS, WELCOMING REFUGEES

1. Monica Di Sisto (Italia – Stop TTIP) La lezione di Seattle per l’economia e i movimenti

2. Camilla Girotti e Caterina Peroni NUDM Padova: sciopero globale delle donne in un quadro più ampio

3. Anna Maria Magrelli – le donne nell’esperienza antimilitarista di riconversione industria armi in Sardegna

4. Latifa Gabsi (Coord. lodigiano “Uguali Doveri”) La lotta contro le discriminazioni dei/lle migranti nella mensa scolastica

5. Nora Garcia Gabriela Nieves (Spagna) – E adesso vogliamo tutto!

6. Polixeni Papalexi (Grecia) – L’esperienza dell’ospedale solidale di Ellenikò

7. Dilar Derik, sociologa, del coordinamento del movimento delle donne kurde – Autorganizzazione delle donne

8. Marta Lempart (Polonia) – “Women’s strike”

CONCLUSIONI con valutazione giornate e prospettive future

NICOLETTA PIROTTA – ALESSANDRA MECOZZI – CHIARA GIUNTI