Bussola

mercoledì 8 novembre 2017, Esc Atelier

Info: mercoledì 8 novembre 2017 Ore: 7:02 Esc Atelier

Kernelpanik Presents Mutoid Waste Company

Venerdi 17 Novembre 2017 Kernelpanik Presents Mutoid Waste Company al C.S.O.A. Forte Prenestino

Dal pomeriggio di Venerdi 17 all’alba seguente in quel della storica occupazione di Centocelle andrà in scena una kermesse unica; LA MUTOID WASTE COMPANY attraverserà il CSOA FORTE PRENESTINO con workshops interattivi durante i quali sarà possibile prendere parte in prima persona ai loro mitici processi di riciclo e costruzione, presentazioni di bands, pellicole e lavori sul genere, esposizione in loco dei loro lavori, dj set e concerti, spettacoli visuali e molto altro ancora….

La Mutoid Waste Company nasce a Londra nel 1986 e dal 1991 ha una “sede” a Santarcangelo di Romagna. Il nome stesso della compagnia riassume la filosofia di vita dei suoi componenti: da rifiuti inorganici di diverso tipo quali ferro, plastica, gomma, fibra di vetro, alluminio, rame e ottone prendono vita sculture assolutamente uniche e inconfondibili. Un costante flusso di mutazione accompagna non solo l’ideazione ma la raccolta stessa dei materiali, la tecnica di lavorazione, l’attuazione fino alla rifinitura dei progetti.
La Mutoid Waste Company si considera un gruppo di riciclatori capaci di riutilizzare i rifiuti urbani trasformandoli da rottami in opere d’arte. I Mutoid sono essenzialmente nomadi: viaggiano, lavorando in parti diverse del mondo, ciascuno con il proprio particolare stile e campo di applicazione favorito, sempre pronti a lasciarsi trascinare dalla passione di trarre nuove forme da oggetti già ripudiati e proprio per questo pronti ad assumere una nuova e diversissima natura.
La trasformazione dei rottami richiede una notevole quantità d’attrezzature, quali flessibili – martelli – saldatrici – trapani – punzoni – rivettatrici – avvitatori – occhiellatrici – chiavi – bussole – pennelli – aerografi – colle – resine ecc. a cui ovviamente si affianca l’esperienza ventennale dei componenti del gruppo, che hanno dato vita alle più svariate creazioni artistiche: sculture, lavori, collaborazioni, installazioni, esposizioni, spettacoli di palco, parate e show di piazza, feste, musica, festival, workshop, costruzioni per il teatro, parchi di divertimento, locali pubblici e costumi per il cinema e per la moda.

Alcuni Links Utili:
Mutoid Waste Co dal sito di Santarcangelo di Romagna:
http://www.iatsantarcangelo.com/content.asp?id_txt=mutoid
Mutonia, un documentario girato lo scorso secolo riguardante i Mutoid:
https://www.youtube.com/watch?v=p6meHVRbf5I
Articolo interessante sui Mutoid:
http://www.darsmagazine.it/da-traveller-a-mutonia-larte-e-la-vita-dei-mutoid-in-un-vertigo-truth/#.WgB4oYiQyUk

PROGRAMMA COMPLETO DELLA GIORNATA
17.30 – OPENING – Sculpture park ready
18.30 Proiezione film premiere italiana : Declassified The Mutoid Waste film by Uli Happe plus discussion.
19.30 Proiezione BSG(blood sweat and gears) Mutoid Stock Car Race.
20:00  international workshop by Wreckage (Mutoid waste co)
20:30 Dj set rock & punk by Iena
22:00  Opening concert by Coo king & Allstars support band
22.30 Live concert by Rock’n’roll Kamikazes
23.30 Rinocyber show with D1zzy one bu DogHead
24:00 electronic music with :
Dj Orz, Viper, Dep Live, Dj Sonic Vision (KK)
Dont Panik Live (Maskk/Ixindamix)KK-Audiotrix-Sp23
Sculpture Park – Visuals by Videoboyx & Nikky – fire show by Kernelpanik sound

C.S.O.A. Forte Prenestino
via Federico Delpino – Centocelle – Roma
Web: www.forteprenestino.net
Mail: segreteria@forteprenestino.net
Tram 5-19-14 – bus 542-544 – metro C: fermate Gardenie e Mirti

Il C.S.O.A. Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986.
E’ un centro sociale, un luogo di socialità, incontro, divertimento e organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, visioni, energie e di saperi. Il Forte sperimenta un’organizzazione del proprio spazio e delle proprie attività basata sulla libera associazione di individui uniti/e da una progettualità e da un’etica condivisa. E’ per questo che il forte sperimenta il non-lavoro e modelli di vita autogestiti, sperimenta un’altra socialità e un’altra economia perché è parte una realtà immensa e variegata, di chiunque combatta ogni giorno perchè sia possibile un altro mondo, fatto di individui liberi/e uguali e solidali.
Per questo il forte è antifascista, antisessista, antirazzista, antiproibizionista.