Bussola

sabato 25 maggio 2019, Piazza Martiri d'Ungheria, Velletri

Info: sabato 25 maggio 2019 sabato 25 maggio 2019 10:30 13:30 Piazza Martiri d'Ungheria, Velletri Velletri

113 | War Is A Subtle Thing

Proiezione in anteprima del documentario autoprodotto da Castelli Narranti ed Officina Multimediale “113 – War is a subtle thing” sul decreto sicurezza, anche noto come decreto Salvini. La proiezione inizierà alle ore 10:30, a seguire dibattito sull’argomento.
Entrata gratuita, buffet a sottoscrizione.
Intervengono:
Mirtella Bargiacchi, CICAR – Coordinamento Immigrazione Castelli Romani
Giovanni Cometto, Mediterranea Saving Humans
Eugenio Siracusa, FLAI, Cgil

Dopolavoro Ferroviario di Velletri

Stazione FF.SS., Piazza Martiri d’Ungheria

113 è il numero di protocollo del decreto legge (D.L. 4 ottobre 2018) poi diventato legge dello Stato più comunemente conosciuto come decreto Salvini che a breve verrà emendato in peggio – perché al peggio non c’è mai fine, così racconta la leggenda popolare – con il già famigerato Salvini Bis.
113 è anche il numero del centralino di pronto intervento della polizia di stato, mai coincidenza fu più congrua.
OfficinaMultimediale con la neonata “Castelli Narranti”, agenzia di comunicazione territoriale dei e per i movimenti, ha prodotto e realizzato un documentario di 50’.

 

il teaser (3’) è visionabile qui:

Hanno partecipato in qualità di protagonisti parlanti: Luca Casarini e Alessandra Sciurba per Mediterranea Saving Humans – Andrea Colombo e Andrea Palladini giornalisti il Manifesto il primo, freelance il secondo – Arturo Salerni avvocato del foro di Roma noto per la difesa del lavoro dei migranti e dei migranti stessi – Francesco Maisto magistrato (MD) conosciuto tra l’altro per essere stato per una vita giudice di sorveglianza a Milano e per essere uno degli estensori della legge Gozzini – Marco Omizzolo, sociologo ricercatore Eurispes e Amnesty, esperto in agromafie, attivista nelle lotte del proletariato agricolo nell’agropontino.
Alcune di queste interviste sono state “autorealizzate” con i mezzi a disposizione (Sciurba, Casarini, Maisto), un’importante parte del materiale di repertorio ci è stata concessa da Osvaldo Verri/NomadeTV.