ROMA EUROPA MONDO

Tags: ROMA

Nuovo spazio occupato a Casalbertone

Dopo gli sgomberi ricomniciano le occupazioni a Roma. A Casalbertone gli studenti delle scuole di Roma Est hanno occupato uno spazio di proprietà di Trenitalia per farne uno spazio sociale aperto agli studenti e al quartiere

Questa mattina decine di studenti delle scuole di Roma est, con il sostegno degli spazi sociali di Casalbertone, hanno occupato uno spazio abbandonato al degrado da Trenitalia, nei mesi scorsi occupato da alcune comunità rom e sgomberato dalla polizia. Oggi, sabato 22 alle ore 16 assemblea pubblica.
A seguire il comunicato degli occupanti


Oggi, 22 Marzo 2014, i compagni e le compagne di Roma-Est decidono di occupare l’ex stabilimento delle ferrovie dello stato per dare una risposta a quel complesso di politiche mirate a ledere il diritto comune e a privatizzare il settore pubblico. Complesso di politiche che non risponde alle necessità ed ai bisogni del quartiere ma che causa invece un impoverimento culturale ed una scandalosa amministrazione dei beni comuni: ne è un’esempio l’opera compensativa del parco in via Ettore Fieramosca che, invece di costituire un bene per tutti gli abitanti del quartiere, amplifica il degrado e lo sfacelo causato dai lavori dell’alta velocità ( TAV ); lascia spazio ad associazioni di estrema destra, come casapound, che rappresentano una realtà nociva per il quartiere in quanto promotrici di xenofobia e razzismo, protagonisti di continue aggressioni a scopo intimidatorio, contro coloro che cercano di rendere questo quartiere e questa città liberi da ogni tipo di fascismo.

In merito all’occupazione di CONTUBERNIUM abbiamo deciso di dedicare il nostro progetto allo sviluppo di un luogo di diffusione libera e incontaminata della cultura in quanto strumento di lotta, di socialità, condivisione e organizzazione contro la crisi di un sistema che infangherà sempre più le qualità degli individui in quanti membri attivi e militanti.

Per rispondere all’assenza di spazi di aggregazione per gli studenti e contro la condizione di degrado in cui verte la scuola pubblica ci impegneremo pertanto ad aprire degli spazi per promuovere corsi di ripetizioni scolastiche per permettere alle famiglie meno abbienti di garantire ai propri figli la costruzione di un futuro migliore; vogliamo aprire alla cittadinanza una biblioteca autogestita dagli studenti di Roma-Est, e sviluppare iniziative socio-culturali per instaurare un rapporto di unione-condivisione con tutta la comunità che ci circonda. Sottolineiamo che il nostro è uno spazio apertamente Antifascista e quindi Anticapitalista. Noi siamo i punks, gli skinheads, i coatti, gli ultras, i ragazzi di strada, i compagni e le compagne che combattono ogni giorno per conquistare un piccolo pezzo di quel grande puzzle che per noi è la Rivoluzione , e crediamo che l’apertura di un nuovo spazio sociale sia un grande passo.

CONTUBERNIUM Via Castelguidone 4, Casalbertone

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

LIVE STREAMING

Tags: Martedì 6 Dicembre 2016
Raccontare il lavoro: presentazione di

Raccontare il lavoro: presentazione di "Amianto" d...

@ Csa Astra
Tags: Mercoledì 7 Dicembre 2016
Serata Benefit per Radiosonar. Reggae Meets HipHop

Serata Benefit per Radiosonar. Reggae Meets HipHop

@ C.S.O.A. Sans Papiers
Tags: Sabato 10 Dicembre 2016
Università fuori mercato: la lotta contro la fabbrica di precari

Università fuori mercato: la lotta contro la fabbr...

@ Communia
Tags: Sabato 10 Dicembre 2016
Arte Pubblica a Sostegno del Corto Circuito

Arte Pubblica a Sostegno del Corto Circuito

@ Nuovo Cinema Palazzo
Tags: Domenica 11 Dicembre 2016
Infanzia alla Ribalta, ribalta la città 3

Infanzia alla Ribalta, ribalta la città 3

@ Nuovo Cinema Palazzo

Articoli più letti

Narrazioni politiche e Swag

Narrazioni politiche e Swag

05 Dic 2016 - Alessio Banini
Chi ha paura della marea?

Chi ha paura della marea?

03 Dic 2016 - Infosex - Esc Atelier
L’altra faccia della relocation

L’altra faccia della relocation

29 Nov 2016 - Marta Pacor - STAMP/Resistenze Meticce