ROMA EUROPA MONDO

Tags: Giovedì 15 Dicembre 2016

Muri Puliti Popoli Muti: dalle Tag alla $treet Art

Giovedì 15 dicembre dalle ore 19:30 presso Scup-Ri-Occupato via della Stazione Tuscolana 94

Muri Puliti Popoli Muti: dalle Tag alla $treet Art Secondo appuntamento della rassegna cinegraffitara a Scup!

▶ Ore 19.30: Proiezione BREAK THE SIEGE di Giulia Giorgi - Baburka Production & Badu Bros in collaborazione con Assopace Palestina – PALESTINA/ITALIA 2014 – DOC - 23'

A seguire incontro con l'autrice del documentario.

“Break The Siege” è un documentario che vuole essere uno screenshot delle prospettive della scena hip hop palestinese, la quale negli ultimi dieci anni si è contraddistinta per un’incredibile crescita interna e per la risonanza a livello internazionale. Girato durante il progetto internazionale "Hip Hop Smash the Wall” organizzato da Assopace Palestina, ha portato in contatto diversi artisti hip hop italiani con un gruppo di artisti, non necessariamente di grande fama mondiale, ma comunque membri attivi della hip hop community palestinese, dediti alla sua crescita ed espansione, e ha potuto offrigli un’occasione per far arrivare la loro voce oltre i muri, fisici e non, imposti attorno a loro. Lo sguardo dell’operatore ha seguito l’intero processo del progetto, andando a perdersi spesso nei bellissimi paesaggi di questa terra martoriata. Anche se i veri protagonisti sono loro, i giovani artisti, tanto coraggiosi da sfidare ogni istituzione, compresa quella del loro stesso establishment, certi e convinti della giustizia della loro causa. Dal documentario traspare come questi giovani abbiano integrato la propria cultura di appartenenza con un linguaggio globale, troppo spesso confuso con la cosiddetta americanizzazione. Oltre ad aver reso il messaggio di resistenza più accessibile alla gioventù mondiale, questo gli permette anche di interfacciarsi con facilità ai propri coetanei occidentali. Ed è questo incontro, questo ritrovarsi e sentirsi vicini e uniti nonostante i chilometri e le diverse provenienze, che rende questo evento, e il documentario che ne è testimonianza diretta, preziosi e toccanti. Il progetto, avvenuto in pochissimo tempo, ci mostra come l’hip hop sia un’incredibile cultura transnazionale, che permette di abbattere molti muri; e grazie all’instancabile lavoro dell’operatore Thomas Siemieniec (aka Tomson), la regista Giulia Giorgi, (aka bgirl Chimp), si è riusciti a catturare le impressioni dei partecipanti in tempo reale, raccogliendo testimonianze importanti, non solo riguardo all’hip hop, ma anche di vita dei membri palestinesi di questa comunità.

▶ Ore 21.00: Proiezione WILD STYLE di Charlie Ahearn - USA 1983 – FILM - 78'

Il film, ambientato nella New York anni ottanta, città dell’hip hop, della breakdance, del freestyle, del turntablism, racconta la storia di un giovane writer newyorkese, Zoro (interpretato da Lee Quinones). Zoro vive tra i vagoni della metropolitana e un suo amico mecenate cerca di farlo conoscere al grande pubblico, invitando nel ghetto una nota giornalista pronta a fotografare e a pubblicare le opere “clandestine” dell’artista. Il film cerca di catturare la poesia che c'è nella strada e mostra i graffiti e l' hip hop come delle forme spontanee d'espressione degli individui e come un modo per lasciare una traccia di sé. Il film è stato considerato negli anni a seguire la sua uscita un film di culto e grande importanza ha la colonna sonora, realizzata dai più quotati esponenti dell'Old school hip hop, tra cui Grand Wizard Theodore, Grandmaster Caz e Busy Bee Numerosi album hip hop come Illmatic di Nas, Midnight Marauders degli A Tribe Called Quest, Black Sunday dei Cypress Hill, Resurrection diCommon e Check Your Head dei Beastie Boys hanno utilizzato campioni provenienti dalla colonna sonora del film, diventata un vero e proprio punto di riferimento per l'underground statunitense. Il logo originale del film è stato disegnato da Tracy168, ed è stato copiato e adattato, per la copertina dell'lp, dai writer Zephyr, Revolt e Sharp.

A seguire open cypher con Wild Up Crew

▶ Durante la serata: street food a cura dell' Hostaria Agli Scuppiatti !

***

I muri, perché. I muri dei primi writer e dei primi graffiti nati alla fine degli anni '60 come sottocultura nei ghetti newyorkesi. Muri e treni. I muri della street art moderna, di Blu, Banksy, Shepard Fairey, Hogre.. I muri delle periferie colorati dai progetti artistici. I muri di Bologna, disegnati e poi grigi. I muri delle nostre città, di Roma e dei nostri spazi. I muri e le donne. I muri di Tunisi, bianchi e muti durante i ventitré anni di dittatura di Ben Ali, che si riempiono di scritte durante la rivoluzione del 2011. I muri raccontano così la storia. Ma i muri... di chi sono?

Le scritte, le tag, i disegni sui muri non sono forse l'affermazione dell'esistenza di chi li fa? Non si entra dunque nel campo della legittimità politica e dell'agibilità dello spazio pubblico? È da queste domande e da un grande interesse per la cultura del graffitismo e il mondo della street art che nasce l'idea di questa rassegna. 'Rassegna cinegraffitara' che si propone di andare oltre la semplice antitesi tra writer vandali e cattivi vs street artist buoni, raccontando un po' della storia dalla nascita del graffitismo alla fine degli anni '60 fino alla street art contemporanea, che è sicuramente più conosciuta ma pur sempre figlia del writing (e del muralismo). E questo racconto sarà fatto con la proiezione di documentari e film sul tema graffiti e cultura suburbana, la presentazione di un libro sui muri di Tunisi, mostre fotografiche legate a progetti sui writer e i loro lavori, dibattiti con artisti ed esperti del settore, concerti e dimostrazioni hip hop. E infine ospiteremo l'anteprima italiana del documentario 'Girl Power' , storia di donne writer di varie parti del mondo. Il maxi schermo per le proiezioni c'è e l'osteria è aperta. Vi aspettiamo!

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

VIDEO

LIVE STREAMING

Tags: venerdì 16 giugno 2017
La Notte Bianca

La Notte Bianca "Sui Generis"

@ La Sapienza
Tags: sabato 17 giugno 2017
Dacci oggi il nostro debito quotidiano (presentazione + cena)

Dacci oggi il nostro debito quotidiano (presentazi...

LSA 100celle
Tags: giovedì 22 giugno 2017
Il governo della povertà ai tempi della (micro)finanza

Il governo della povertà ai tempi della (micro)fin...

@ Esc Atelier
Tags: domenica 25 giugno 2017
RadioSonar for Kurdistan e Degustazione Azadi Beer Freedom

RadioSonar for Kurdistan e Degustazione Azadi Beer...

@ C.S.O.A. Sans Papiers
Tags: giovedì 06 luglio 2017
Presentazione de

Presentazione de "La Santa Crociata del Porco" con...

@ Csa La Torre

Articoli più letti

Il Portogallo brucia. Ed è colpa del capitale

Il Portogallo brucia. Ed è colpa del capitale

20 Giu 2017 - Roberto Sciarelli
Cosa c’è dietro la torre che brucia a Londra

Cosa c’è dietro la torre che brucia a Londra

16 Giu 2017 - Antonello Sotgia*
Airbnb e la città

Airbnb e la città

14 Giu 2017 - Sarah Gainsforth